Il “castello di carte” della politica italiana

castellodicartepoliticait1.1Politica – Il crollo nei sondaggi di Forza Italia, la mancata crescita di Nuovo Centrodestra, la contesa aspra tra PD e M5S o meglio tra Renzi e Grillo, l’ascesa della “nuova” Lega Nord di Salvini, tutto questo sta caratterizzando l’odierno quadro politico italiano.
Il panorama politico italiano si fa sempre più incerto e in questa incertezza due sembrano essere i punti fermi: la crescita del PD e la crescita del Movimento 5 Stelle.
Lo scontro violento tra PD e Movimento 5 Stelle sta drenando consensi agli altri partiti e sta ridisegnando lo scacchiere politico italiano.
In un futuro prossimo con la vittoria del Movimento 5 Stelle alle europee il governo sarebbe in crisi e chissà quali contromisure si dovrebbero prendere rispetto a tale eventualità.
Con una vittoria del PD e un secondo posto del M5S cadrebbero i vecchi presupposti dell’Italicum decisi al Nazareno tra Renzi e Berlusconi e forse anche l’accordo per le riforme istituzionali.
Il “terremoto” dell’anno scorso alle elezioni politiche del 2013 che ha portato alla forte affermazione del M5S rischia di ripetersi con una nuova forte scossa capace di far crollare quasi del tutto questa volta il “castello di carte” della politica italiana. Infatti la politica italiana, la “vecchia politica”, ultimamente sembra sempre più ridotta ad un castello di carte destinato a crollare.
Con le elezioni politiche del 2013 i partiti della sinistra cosiddetta antagonista hanno ripetuto il crollo delle elezioni politiche del 2008 non riuscendo per la seconda volta ad entrare in parlamento.
L’Italia dei valori di Di Pietro crollò con gli altri di Rivoluzione Civile.
Scelta civica dopo l’insuccesso alle elezioni politiche del 2013 si è divisa abortendo l’ex-leader Monti e allo stesso tempo è crollata nei sondaggi.
Ora Forza Italia sembra indebolirisi sempre più dopo la scissione del PDL in Forza Italia e Nuovo Centrodestra: una scissione che all’inizio sembrava essere stata proficua ma che ora si sta rivelando fallimentare. Dimostrazione chiara di questa ultima riflessione è il Nuovo Centrodestra che si è “apparentato” ai “casiniani” per le europee per passare la soglia di sbarramento.
Insomma come è evidente Grillo e Renzi stanno già provocando un terremoto dalle proporzioni immani, un terremoto che porterà al crollo definitivo della “vecchia” politica e all’ingresso nella cosiddetta “Terza repubblica”.

Fonte

Permanent link to this article: http://www.pandorando.it/castello-carte-politica-italiana/

Lascia un commento

Your email address will not be published.