Summit 2014: Africa e UE si confrontano

downloadSembrerebbe che l’Europa stia riscoprendo l’Africa. I rappresentanti europei, a Bruxelles, hanno sottolineando l’importanza del continente africano e le similitudini culturali condivise con l’Europa.
Il commercio tra l’Africa e l’Europa si è ampliato negli ultimi anni e alcune fra le economie in rapida crescita oggi si trovano in Africa.
Il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, ha affermato che entrambi i continenti sono stati obbligati a cooperare con altri a causa di problemi comuni che entrambi condividevano. “Se il terrorismo nel Sahel o nel Corno d’ Africa si amplierà, se il flusso dei profughi diventerà incontrollabile, se l’economia non riuscirà a risollevarsi, tutto questo sarà una minaccia sia per l’Africa che per l’Europa. Bisogna che ci sia cooperazione e una vera globalizzazione: una globalizzazione non astratta, ma che guardi ad una realizzazione pratica.”
Europei e africani stanno già lavorando insieme nella Repubblica Centrafricana, uno dei focolai di crisi più preoccupanti in Africa. Entrambe le parti hanno concordato in linea di principio che l’Africa dovrebbe risolvere i propri problemi, compresi i problemi di sicurezza nazionale.
Entrambe le parti sono convinte che non ci può essere sviluppo senza sicurezza. L’ Africa ha bisogno di incentivi per uno sviluppo economico e che la sua popolazione in espansione possa trovare un lavoro. Il presidente della Commissione dell’Unione Africana Nkosazana Dlamini Zuma, afferma che se i giovani africani hanno un lavoro, saranno poi in grado di combattere la criminalità, la droga e la tratta degli esseri umani. download (1)
Inoltre,molti di meno cercheranno di venire in Europa in cerca di una nuova vita. Questo è il pensiero emerso dai funzionari europei. L’ Unione europea è sotto pressione nel tentativo di fermare le migrazioni illegali africane verso l’Europa. Ecco perché la Commissione europea sta cercando di convincere i governi africani ad aiutarli nella lotta all’immigrazione illegale, in altre parole ad impedire alla loro popolazione di partire per l’Europa.
Oltre ai problemi di sicurezza regionali sono stati trattati i temi dell’inquinamento e della protezione delle riserve naturali. Come ha avvertito il segretario generale dell’Onu Ban ki-MoonLa situazione in Ucraina, in Repubblica Centrafricana e nel Sudan meridionale possono essere gravi, ma dobbiamo pensare anche alle questioni globale.” Il presidente del Ciad Idriss Deby ha detto che “Il cambiamento climatico è un fenomeno globale, ma il continente che soffre più di tutti di questo fenomeno rimane l’ Africa. Non bisogna fermare lo sguardo solo su particolarismi nazionali. E’ necessario avere uno sguardo che abbracci più realtà.” Deby ha portato di fronte alla Commissione la questione del Lago Ciad che era sul punto di scomparire. La sua superficie era ormai solo un decimo delle sue dimensioni nel 1970.
Una questione molto controversa che divide l’ Africa e l’Europa ha acquisito, in questo vertice, una dimensione personale. In un discorso al banchetto di benvenuto, il primo ministro belga Elio Di Rupo ha invitato i capi di Stato e di governo a rispettare i diritti delle minoranze, compresi coloro che sono stati perseguitati a causa dei propri orientamenti sessuali. Di Rupo ha dichiarato apertamente di essere gay. Tra i suoi ospiti vi erano i presidenti della Nigeria e dell’ Uganda, che solo di recente hanno superato la legislazione nazionale che vedeva l’omosessualità come un reato pari a quello della criminalità. La tensione, in quei momenti, è stata molto forte.
imagesIl presidente del Consiglio UE Herman Van Rompuy ha cercato di fornire osservazioni appropriate a queste aree di conflitto. “Anche se siamo d’accordo, possiamo discutere le cose con gli altri in modo onesto e tentare di creare un terreno comune in modo da andare avanti insieme.” Il vertice non ha promosso, alla fine, quasi nulla di concreto, ma la maggior parte dei partecipanti si ritiene soddisfatta, visto il clima di solidarietà percepito durante tutto il summit.

Anthea Favoriti

Permanent link to this article: http://www.pandorando.it/summit-2014-africa-ue-si-confrontano/

Lascia un commento

Your email address will not be published.