«

»

Stampa Articolo

Hacker intercettano comunicazione radio tra militari russi e Alieni su Marte

Hackerintercettacomunicazioneradio1.1Recentemente sul canale Youtube di Perrua Perrin, un utente messicano, dice di essere riuscito a scaricare alcuni file audio da alcuni forum privati che si trovavano nascosti nel profondo Web, dove non era possibile accedere ad un qualsiasi utente, in nessun modo.
Perrua Perrin, ha segnalato questa conversazione a svariati siti web con preghiera di diffondere la verità.
Perrin dice che con l’aiuto di un amico è quindi riuscito a raggiungere e ad inserirsi in un forum privato dove la maggior parte di coloro che erano collegati, erano hacker russi. Da questo utente hacker, attraverso questo forum si è riusciti a scaricare un file Audio in MP3, dove l’hacker, presumibilmente russo, riuscì ad intercettare colloqui tra militari russi e alieni, per non parlare di un inquietante interogatorio un essere extraterrestre.
Hacker intercettano comunicazione radio 1.2Perrin ha lasciato di seguito e a disposizione di tutti, i tre file audio che si trovano in tre video messi su You Tube. I tre video che sono sottotitolati in spagnolo. Nel Video 1 – si può sentire un militare russo parlare con un suo interlocutore di una base militare russa su Marte, dove dovrebbero essere presenti molte colonie umane, che parlano diverse lingue. Secondo loro è possibile viaggiare verso Marte utilizzando i portali che sono a sud del pianeta Terra, per effettuare un trasposrto veloce, ma utilizzando appunto la tecnologia aliena degli Stargate.
Rammentiamo a tutti – dice Perrin sul suo profilo Facebook – che in questi giorni sono venute alla luce un paio di foto della NASA, dove a quanto pare si possono vedere alcune luci sulla superficie di Marte. Alcuni parlano di uno sbuffo o getto d’aria che proviene dal sottosuolo marziano, mentre alcuni parlano di un UFO.
Hacker intercettano comunicazione radio 1.3Esiste una nuova testimonianza di un capitano militare chiamato Kaye, che sostiene di aver trascorso 17 anni in servizio su Marte in una base militare segreta, la cui missione era di proteggere i civili di cinque colonie spaziali. Kaye rivela che la principale colonia umana chiamata Marte Primo Ariete, si trova all’interno di un cratere.
Secondo il capitano Kaye, l’aria è respirabile sulla superficie di Marte e la temperatura a volte, può essere molto calda. Sostiene che ci sono due specie native su Marte, uno dei quali è una specie di rettile (rettiliani?), che è molto aggressiva, mentre altra specie nativa sono la razza degli Insectoid che è altra razza, altrettanto aggressiva, ma hanno la missione di proteggere il loro territorio intorno alle basi.
Il capitano Kaye spiega anche il tipo di nave con un viaggio in metropolitana, la storia delle due civiltà, e delle basi umane operanti nel lato oscuro della luna, racconta le sue battaglie con i marziani aborigeni (rettili e insettoidi). Ecco il video non è sottotitolato.

Video 1:
Video 1

Video 2: In questo video è possibile ascoltare l’audio di un militare russo in un azione da combattimento o di un allarme per successiva azione militare su Marte:
Video 2

Video 3: In questo audio è possibile ascoltare un militare russo interrogare un essere extraterrestre. L’audio è stato fatto ascoltare a un ex militare russo, che ha filtrato questa clip audio dell’interrogartorio con questo essere alieno, mettendo in discussione la voce dell’alieno e dicendo che si tratta di una conversazione presa tra militari che si trovano in una montagna chiamata Dyatlov, dove c’è apparentemente una base militare russa protetta e nascosta:
Video 3

Fonte

Dettagli sull'autore

Pandorando

Permalink link a questo articolo: http://www.pandorando.it/hacker-intercettano-comunicazione-radio-militari-russi-alieni-marte/

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. orange

    gli alieni siamo noi.

  2. giovanni mascheroni

    direi che in questa ansia di “alienismo” da parte degli uomini ,c’è tanto la voglia di evadere da un’umanità decaduta,dove abbiamo perso la capacità e la voglia di vivere in pace e pregresso tra di noi.Chi sa se il “pericolo”alieno non renda gli uomini più solidali tra loro.Se non per amore(che sarebbe l’ideale) ,almeno per un ragionevole istinto di difesa.

  3. Luca

    sono un grande esperto di questa materia sono almeno 5 anni che studio attentamente e vi posso assicurare che è vero si che ci sono state nascoste alcune cose ma vi posso anche dire che gli UFO o presunti tali “NON SONO COME NOI” non sono “umanoidi” ne tantomeno “umanizzati”,gli ufo esistono ma sono tutt’altra cosa che un MAMMIFERO,quello che è un essere umano.
    Analizzando le teorie di Einstein vi posso dire che raggiungere marte ed ogni altro punto dell’universo,che è solo una parte dello SPAZIO,sarebbe già possibile utilizzando la velocità di curvatura che ci permetterebbe di superare il limite della velocità della luce,che poi ci sono dei cunicoli spazio temporali sulla terra è stato osservato ma MAI verificato perchè appunto non siamo ancora stati in grado di sviluppare una tecnologia sufficentemente avanzata appartenente AL SECOLO SCORSO.
    Voi forse non sapete neanche che ipoteticamente un’oggetto,sempre secondo einstein,può attraversare la terra punto a punto,qualsiasi sia il suo peso,in 9 secondi con le tecnologie attuali.
    Mi limiterò a dirvi soltanto che in questa galassia,probabilmente,siamo soli chi viene in visita appartiene ad altre galassie,ce ne sono + di 200 mila nel solo UNIVERSO.Avete mai sentito parlare di viaggi nel tempo?ipoteticamente basterebbe andare in un’altro universo per spostarci indietro ma MAI avanti

  4. enzo

    Va bene credere all’esistenza di altre forme di vita, ma si tende sempre ad umanizzarli. Ci vogliono prove tangibili ed incontrovertibili altrimenti ognuno può inventarsi il proprio alieno.

    1. Manuela

      Tu esisti ? Se esisti è perché loro ti hanno creato. Ti basta come prova? Non siamo noi ad umanizzare loro, sono loro che da millenni cercano di renderci similia loro. O tu credi ancora nella favola di dio/babbo natale ?

  5. Alberto

    sembra la trama di un film di fantascienza – e lo è

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>